Apparel, fashion e lifestyle: con le piattaforme ecommerce b2b il canale online è una realtà consolidata.

Alibaba.com APRIL 21, 20225 MIN READ
Apparel, fashion e lifestyle: con le piattaforme ecommerce b2b il canale online è una realtà consolidata.

È il settore più 'fisico' di tutti, ma è anche quello in cui il digitale ha conquistato, in modo sembra permanente, una fetta particolarmente consistente di consumatori. Parliamo naturalmente del vasto, vastissimo mondo dell'apparel. Perché che si tratti di haute couture o sportswear, accessori di moda o abbigliamento per bambini, la comodità di acquistare in qualsiasi ora e luogo, di provare i capi nel comfort della propria abitazione, oltre all'ampiezza di scelta che solo l'online garantisce hanno conquistato anche gli shopper meno inclini all'uso del digitale. Tra i plus indiscussi riconosciuti al canale e-commerce anche, naturalmente, l'aspetto economico, grazie alle importanti attività promozionali e di scontistica qui presenti.

Moda e abbigliamento: su Alibaba.com un mondo di opportunità, in chiave b2b

Un business tutto indirizzato al b2c, quindi, quello dell'e-commerce di moda? Niente affatto, come dimostrano le case history di successo di molte aziende italiane che da tempo hanno intrapreso la strada delle vendite online b2b. Su Alibaba.com, piattaforma che da oltre 20 anni aiuta le piccole e medie imprese a vendere i propri prodotti online in tutto il mondo, sono infatti presenti più di 21.600 prodotti italiani di apparel che, solo nell'ultimo mese, hanno catturato l'interesse di circa 48mila buyer da tutto il mondo. Concretizzandosi, poi, in 1.353 richieste. Gli Stati Uniti sono il primo Paese da cui proviene l'interesse per la moda italiana. Ad essi seguono, nell'ordine, alcuni grandi mercati Ue ed extra-Ue: India, Canada , Regno Unito, Francia, Italia, Austria, Cile, Germania e Nigeria.

seo for e-commerce

Queste le principali keyword usate su Alibaba.com dai buyer del settore apparel:

  • t-shirt
  • woman sweater
  • outdoor jackets
  • jeans
  • cardigan woman
  • bras
  • casual dress
  • elegant dress
  • clothes
  • evening dresses

Guardando invece alla provenienza dei seller italiani di settore su Alibaba.com, la distribuzione è abbastanza uniforme sul territorio nazionale: il 44% è attivo nel Centro Italia, il 38% al Nord e il 28% al Sud del Paese.

Cresce l’export nel 2021 dei brand italiani nel settore Fashion & Apparel attraverso il digitale

Se nell’anno della pandemia il settore moda (tessile, abbigliamento, pelle, calzature e pelletteria) e dei suoi accessori (gioielli, eyewear, cosmesi, bigiotteria) ha sofferto delle limitazioni imposte dai lockdown e dal social distancing, nel 2021 ha registrato un rimbalzo del fatturato del +21% sul 2020, a 83,1 miliardi di euro, come sottolineano i dati diffusi dalla Camera nazionale della Moda italiana. Un successo legato sì alla ripresa dei consumi in Italia ma, in larga parte, anche agli ottimi risultati sui mercati mondiali, dove storicamente il fashion ‘made in Italy’ gode di un successo e una reputazione senza pari.

Secondo le rilevazioni dell’Ice, Agenzia per l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nei primi 10 mesi dello scorso anno la moda italiana all’estero è cresciuta del 16,4%. Percentuale che sale al 39,9% considerando anche i settori collegati. I mercati extra-Ue crescono più rapidamente della media (+21,8% moda e +55,7% settori collegati), mentre tra i primi 10 mercati di destinazione del nostro export di settore, 7 registrano una crescita a doppia cifra, a cominciare da Cina (+50,1%), Stati Uniti (+32,8%) e Francia (+20,6%).

seo for e-commerce

E l’e-commerce? Ha senza dubbio contribuito alla ripresa del comparto. Secondo una recente indagine di Netcomm (Consorzio del commercio digitale in Italia), l’82% degli italiani che acquista abitualmente sia online sia offline afferma di aver realizzato il suo ultimo acquisto di abbigliamento proprio nel canale digitale. E dei circa 28,5 milioni di individui che acquistano abitualmente online, più di 1 su 2 (pari a circa 20 milioni di persone) ha utilizzato la rete per effettuare il suo ultimo acquisto nelle categorie fashion & lifestyle.

Netcomm ha indagato poi quelle che sono le aspettative dei consumatori nei confronti delle piattaforme di e-commerce e dei prodotti qui venduti. Il 47% del campione intervistato ha individuato nella sostenibilità l’asset di sviluppo più importante: gli e-shopper si aspettano, infatti, soluzioni sostenibili non solo nella scelta dei materiali e nella produzione, ma anche nelle modalità di consegna e spedizione. Oltre che naturalmente nelle confezioni, che devono essere preferibilmente riciclabili ed eco-friendly. Scelte dal 32% del campione anche le innovazioni nell’ambito logistico: provare in negozio e ricevere a casa il prodotto, il click&collect in store e la possibilità di acquisto in un negozio e ritiro presso un altro punto vendita, sono ormai considerati servizi indispensabili.

seo for e-commerce

Il caso di successo di Bjanko Milano: “Grazie ad Alibaba.com siamo ‘approdati’ in nuovi continenti”

Bjanko Milano, nato nel 2015, ha da sempre un grande obiettivo: portare novità ed emozione in un mercato ‘appiattito’ dalle proposte low cost. La produzione si focalizza quindi su capi - in primis giacche, ‘fiore all’occhiello’ dell’azienda - semplici, versatili e adatti a qualsiasi momento della giornata. Risultato di un’intensa ricerca sui materiali, in particolare sul Tyvek, realizzato con fibre di polietilene puro ad altissima densità, saldate per formare un tessuto particolarmente resistente tanto che rientra nelle ‘tecnofibre’.

Leggero e flessibile, antibatterico e anallergico, termoregolatore e ignifugo, il Tyvek presentava però una grande sfida: colorarlo. Perché la fibra viene prodotta solo in bianco (da qui il nome Bjanko). Grazie alle intense attività di r&d dell’azienda, è stato infine possibile realizzare ogni gamma di colore e stampa su questo tessuto incredibile, e per di più sostenibile, che Bjanko ha saputo rendere anche 100% glamour.

Un prodotto unico nel suo genere e quindi dal grande potenziale commerciale. E per svilupparlo l’azienda ha scelto, nel marzo 2021, il marketplace b2b di Alibaba.com: “Grazie alla nostra presenza su Alibaba.com abbiamo aperto il mercato australiano e americano”, spiega Bjanko. “Nonostante i nostri prodotti fossero già presenti nel mercato europeo e giapponese, è stato davvero un grandissimo traguardo per noi approdare, letteralmente, in nuovi continenti”.

Attraverso la collaborazione australiana l’azienda ha depositato il proprio brand e creato una nuova linea di prodotti dedicati al Pet, che sarà presto distribuita in questo mercato. “Grazie ad Alibaba.com e al cliente è stato possibile creare, da zero, una nuova linea di produzione e addirittura distribuirla in un mercato ancora inesplorato”, aggiunge Bjanko. “Chiaramente la sfida più grande è data dal periodo storico, oltre che dalla lontananza. Fattori che rendono tutte le attività più lente e difficoltose ma che, grazie alla piattaforma di e-commerce, non sono mai state un vero intralcio”.

Attraverso Alibaba.com la qualità, tutta made in Italy, dei prodotti Bjanko Milano ha conquistato anche l’America: “Abbiamo realizzato un solo prototipo, molto particolare, che da marsupio si trasforma in giacca con un simpatico zainetto cucito sulla schiena: 3 prodotti in uno, quindi”, spiega ancora Bjanko. “Il prodotto è piaciuto così tanto al cliente americano che per ora la nostra collaborazione è focalizzata sulla creazione di questo modello, molto particolare, che verrà poi distribuito con il brand del cliente. La produzione, però, resterà completamente made in Italy”.

Il successo di Bjanko sul marketplace di Alibaba.com dimostra che per ogni prodotto, anche il più innovativo e originale, il commercio online b2b può rappresentare una vetrina unica. Nonché una porta d’accesso senza paragoni ai principali mercati mondiali.

Scopri come insieme ad Alibaba.com